Biografia

Dall’età di 16 anni Paolo "gatto" Iacovelli canta i classici internazionali rock e blues (oltre che i suoi primi brani inediti) nel “Complesso di Inferiorità” poi divenuto “GattoBluesGang”, con una formazione di 5 post-adolescenti accomunati da una forte amicizia e dalla grande passione per la musica e i Viaggi. Con loro suonerà nei locali e le piazze di tutto il sud Italia collezionando in pochi anni più di 200 concerti.

Il 2002 è l'anno di volta: il sodalizio con Savio Cannito (Dj producer, compositore e arrangiatore divenuto suo produttore e manager) lo porta a convogliare le sue poliedriche esperienze in un nuovo ed ambizioso progetto musicale, figlio della musica d’autore quanto della sperimentazione. Al loro fianco, un nutrito staff di musicisti e professionisti dell’audiovisivo a supportarli nei concerti come nella produzione e nella promozione. Nel 2004 Paolo e Savio incontrano Paolo Favati del Multistudiomedia di Firenze inaugurando una lunga collaborazione che si concretizza nel videoclip del brano “Perle e Briciole” per la regia di Isabella Panero (2005) e relativo Back-Stage. Nel 2005 si aggiudica le finali regionali di Arezzo Wave 2005, la semifinale del Premio Recanati e la finale del premio SanMarino-Tim Tour. Nel 2006 produce le demo di due EP (Smettere; Perle e Briciole), e dell’ LP “Nella Scatola”. Nel giugno 2008 pubblica in duplice versione (italiana e spagnola) il singolo “Un po’ più bella” che da subito ottiene ampi consensi di pubblico e di critica.

Il brano, stampato in 1000 copie autoprodotte e distribuito in tutta Italia dalla PippolaMusic guadagna nei mesi successivi una popolarità quasi inaspettata, trasmesso in alta rotazione da più di 200 radio indipendenti e scelto come sigla ufficiale del MurgiaFilmFestival.

Nel giugno 2009 pubblica il suo secondo singolo “Canzone di sola andata”, e firma un contratto di edizione con la prestigiosa GOODFELLAS. Nel febbraio 2010 l’uscita del concept-album “Psicopatologie di una coppia moderna” prodotto dalla giovane label JustPlayMusic di Savio Cannito, edito e distribuito in tutta Italia e in alcuni Paesi europei da GOODFELLAS.

Nel Giugno 2010 la pubblicazione del videoclip "Smettere" con la regia della giovane promessa ERMES DI SALVIA, in coproduzione con ZEROTTANTA Produzioni e JustPlayMusic. Il video guadagna il Premio Speciale Viagràn al MurgiaFilm Festival 2010, è scelto da RAI 1 e trasmesso nel programma Tg1note, e guadagna il prestigioso piazzamento tra i tre finalisti internazionali del NET VIDEO AWARD 2011, concorso organizzato da RadiostarTV in collaborazione con RAI1 e che gli frutta la sua seconda apparizione sull’emittente nazionale nell' agosto 2011 durante la trasmissione Talent Fest 2011. Il videoclip vanta inoltre selezioni ufficiali e nomination ai Mestre Film Festival 2010; Skepto 2011; Valsusa Film Fest 2011; Corti da Sogni Antonio Ricci 2011; AIFF 2011.

Il 2010, 2011 e 2012 vedono Paologatto impegnato nella promozione del suo album attraverso apparizioni TV, interviste e soprattutto concerti nei Club, le piazze e i Festival di tutto il Mezzogiorno; ora in spettacoli in trio dal sapore intimista, ora supportato da una band elettrica di 5 elementi per live dal forte impatto pop-rock. Paologatto è tra gli artisti pugliesi selezionati da PUGLIA SOUND per l'iniziativa “PUGLIA CREATIVA” promossa durante la Fiera del Levante a Bari nel settembre 2010.

Lavora così con produttori e musicisti del calibro di Gianni Marroccolo (Litfiba, CCCP, CSI, Beautiful, Marlene Kuntz, etc..) e Vittorio Cosma (Elio e le storie tese, PFM, Pino Daniele, Eugenio Finardi, etc..) alla produzione dell'inedito “Discorso per Rebecca” e relativo videoclip. Nell' agosto del 2010 suona con BRUNORI SAS, e nell'estate 2011 divide il palco con Z-STAR durante la trentesima edizione della prestigiosa ALTERFESTA di Cisternino.

Nel Giugno 2011 è finalista del PREMIO DE ANDRE' - Parlare Musica 2011 con il brano "PASSI" che suona durante le serate finali del 7 e 8 ottobre a Roma. Sempre nella capitale negli stessi giorni si esibisce al Teatro Valle Occupato per sostenerne la causa. A Maggio 2013 parte per una mini tournè di tre concerti a Kalbrunn, in Svizzera, dove a dispetto della differenza linguistica ottiene un grandissimo successo di pubblico e stampa. A fine luglio 2013 vince il contest “UP” ed apre a Corato (Ba) il concerto degli INCOGNITO.

Oggi Paologatto è impegnato nell'arrangiamento e le registrazioni dei brani del suo nuovo disco oltre che nelle numerose collaborazioni e progetti musicali, teatrali e sociali di cui è parte.

TEATRO:
Nel 1998 accede all’ Accademia Nazionale delle Arti Drammatiche, da cui esce con una esplosiva passione per la clownerie e le arti circensi. Studia con Paolo Giuranna, Edoardo Siravo, Flavio Colombaioni, Jan Algìe ed altri tra i nomi più importanti del teatro e del teatro di strada. Porta dentro e fuori i teatri spettacoli che scrive, dirige e interpreta, trasformato dal suo naso rosso nel folle GattoClown. Nel 2000 dà vita al Clown Clan e i suoi spettacoli comici prendono una piega pedagogica. Nel 2010 fonda l’Associazione Socio-Culturale UPENDI, promotrice di iniziative artistiche e culturali rivolte particolarmente a bambini, minori a rischio e personalità sensibili.

FILMS:
Nel 2004 interpreta da protagonista il mediometraggio tragicomico “Sphiga”, una produzione VIAGRÀⁿ con la regia di Salvatore Digennaro che lo sceglierà anche per due sue opere successive. Il ruolo gli vale Il premio come miglior attore protagonista, mentre Sphiga si aggiudica il secondo posto al Cassano Film Festival 2004, per poi figurare tra i finalisti del Premio Troisi 2005. Nel 2005 è il protagonista del thriller “Interno Superga”, di cui scrive anche la sceneggiatura e i testi. Il cortometraggio è finalista del 50ore Torino Film Festival. Nel 2006 è la volta di “Nessun Rimorso”, cortometraggio sul tema “western metropolitano” in cui oltre a recitarvi, firma soggetto e sceneggiatura. Il corto guadagna la finale del 50ore Film Bologna.